Pochi e semplici ingredienti all’insegna della solidarietà, dell’amicizia e della condivisione di valori, hanno caratterizzato il successo della prima “Festa di Primavera “organizzata domenica 3 aprile all’Isola di Giannutri, dalla sezione ISOLA D’ELBA e GIGLIO di ITALIA NOSTRA e dal WWF Grosseto.
Oltre 180 persone,di ogni età e provenienti  dalle sedi più disparate hanno approfittato della splendida giornata per imbarcarsi a PORTO SANTO STEFANO sulla motonave VIESTE , gentilmente messa a disposizione dalla Compagnia di Navigazione MAREGIGLIO.
Tre quarti d’ora di navigazione accompagnata da un leggero maestrale e quindi sbarco sull’Isola dove gli intervenuti hanno partecipato con entusiasmo e curiosità alle due distinte escursioni,  accompagnati dalle guide delle due Associazioni presenti , che hanno organizzato il tutto con ordine e professionalità .
Un percorso naturalistico ed ornitologico affidato alla competenza delle guide WWF, che ha accompagnato i più resistenti  alla camminata fino al FARO del CAPEL ROSSO, all’estremità sud dell’Isola, durante la quale è stato possibile osservare moltissimi Passeriformi in migrazione, come i codirossi, e i pettirossi, ma anche rapaci come il pecchiaiolo ed il falco pellegrino.
Coloro che invece hanno  preferito il percorso con taglio prettamente archeologico e magari hanno anche voluto godersi il sole ed il mare, hanno attraversato l’isola nel senso più breve da CALA SPLAMATOIO a CALA MAESTRA guidati dall’esperienza e conoscenza del posto di MARINA ALDI  che,oltre ad essere responsabile di zona di ITALIA NOSTRA SEZIONE GIGLIO-ELBA, è anche Guida Ufficiale del PARCO NAZIONALE DELL’ARCIPELAGO TOSCANO.
Insomma una giornata indimenticabile confortata da un tempo stupendo e dalla magia dell’Isola che,pur ancora assediata da molti problemi  irrisolti,fornisce al visitatore profumi e sensazioni sempre meno rintracciabili nel nostro quotidiano. Hanno contribuito a rendere la giornata “VERAMENTE  SPECIALE”, anche i PRODOTTI  ENOGASTRONOMICI offerti dai 18 SPONSOR DELL’ISOLA DEL GIGLIO, e da tutti i partecipanti , che, all’insegna della “ BIODIVERSITA’” , hanno regalato un abbondante pranzo con piatti salati casalinghi, dolci di ogni tipo, e vini diversi e di qualità.
Al ritorno,durante la navigazione,agli organizzatori è pervenuto un comune ringraziamento da parte di molti partecipanti,tanto che è probabile che la manifestazione  possa diventare un appuntamento fisso all’affacciarsi della primavera.
Questa iniziativa ha dimostrato soprattutto come bisogna fruire di un Parco, rispettandone i limiti previsti, finalizzati alla conservazione dei luoghi e delle biocenosi che lo hanno reso un’Area di particolare pregio ed un bene inestimabile per la collettività.
Le Aree protette non sono dei territori tenuti sotto le “campane di vetro”, termine orribile e fuorviante,  e nemmeno luoghi dove non sia possibile accedere, sono solamente luoghi meravigliosi dove è necessario applicare delle regole di conservazione e di buonsenso per non danneggiarlo.

Per ITALIA NOSTRA SEZIONE ELBA-GIGLIO      Per il WWF SEZIONE DI GROSSETO
IL   Presidente  LEONARDO PREZIOSI                    Il Presidente ANGELO PROPERZI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post